Lunedì 25 Marzo 2019
STAFFETTA SONDRIO SINDELFINGEN...Siamo partitiii! PDF Stampa E-mail
Scritto da Graziano Battaglia   
Giovedì 13 Giugno 2013 20:55

Ufficialmente partita questa mattina alle ore 05.00 da Piazza Garibaldi a Sondrio la memorabile staffetta che ha portato gli atleti del 2002 Marathon Club, uniti dagli amici tedeschi fino alla gemellata città tedesca di Sindelfingen.


Ben 550 Km di corsa e circa 60 ore di corsa ininterrotta, giorno e notte.


L'evento è stato un po' snobbato dalle TV locali.... ma in compenso avevamo ben 2 emittenti tedesche dotate di telereporter ufficiali che ci hanno seguito (e ci seguiranno fino all'arrivo!!!) con tanto di telecamere professionali!


Qui trovate già le prime foto, scattate questa mattina dall'amico Peppo Fabani (podistivaltellinesi.it), che sempre ci segue nelle nostre imprese.


State comunque in contatto sul nostro sito verranno pubblicate tutte le tappe e i commenti che man mano arrivano!!


Una entusiasmante giornata di sport-amicizia-solidarieta',questa che ci ha visto impegnati oggi nella consegna del testimone al passo del Bernina ai nostri amici tedeschi ed italiani verso Sindelfingen.
Per " contratto " dovevamo arrivare con le nostre staffete al passo del BERNINA entro le 12.00
All'alba delle 5.00 Dusci e Vittoria partono dal palazzo del comune di Sondrio verso il primo appuntamento al ponte di Sazzo, col Peppo al seguito in bici e monitorati costantemente dalla telecamera dei tre amici germanici che hanno seguito e seguiranno tutti i corridori fino in Germania,con relativa intervista ad ogni staffettista a fine frazione.
Al ponte di Sazzo, cambio,partono Giorgio Marveggio e Fabrizio Serini,fino al ponte di Tresenda,dove il Pastori e Colzani si fanno sorprendere dal loro arrivo in netto anticipo sulla tabella di marcia.Noi con il pulmino della Poli Colorina ci portiamo al prossimo appuntamento in dogana a Tirano,dove parte il Dusci fino a Miralago per cambiarsi con le splendide Virna ed Elisabetta scortate da Fabrizio.
Noi ci portiamo a San Carlo ad aspettarle ed intanto allestiamo il nostro punto ristoro : salame,slinzega,formaggio vecchio e ...birra naturalmente.
Ristoro molto apprezzato anche dai tedeschi.
Nel frattempo si prepara il vecchio George ad affrontare la frazione con maggior dislivello : 700m....ce la fara'
Ci portiamo a Sfazu ad accoglierlo mentre sopraggiunge anche il resto della compagnia,su due pulmini,uno condotto da Paolo e l' altro dal Quinto.
Ci siamo tutti!!!
I cameramen scendono incontro al Gemmi per immortalare le sue ultime fatiche,in netto anticipo sui tempi, mi preparo per l'ultima frazione e con me per un tratto c'e' anche il Piero giunto da Santo Domingo per entrare nella storia con noi.
Ho l'onere e l'onore del pezzo finale , la consegna , virtuale, del testimone.
Piu' si sale piu' lo spettacolo aumenta,il panorama mozzafiato,non poteva esserci giornata migliore.
Le cime innevate si stagliano nel blu intenso del cielo,lo Scalino ricco di neve suggerisce invidiabili sciate; i prati verdissimi sono ricchi di infiorescenze dai colori piu'disparati, ed in un attimo di romanticismo alpino,contrariamente alle regole svizzere,colgo un mazzo di fiori e lo omaggio all'amica tedesca che cura le nostre interviste.
All'altezza della dogana svizzera aumenta il gruppo per l'ascesa finale con Giorgio,Colzani Angelo e Fabrizio, poi tutti insieme sotto il cartello dei 2320 m.per doverosa foto a testimonianza dell'impresa e poi giu' fino al luogo dell'appuntamento all'Ospizio Bernina.
Sono le 11.30 mezz'ora di anticipo sul ruolino di marcia.
Ancora una volta il " metronomo "Dusci non ha fallito !!! Le tabelle e gli appuntamenti stabiliti sono stati rispettati al millesimo. E UN GRANDE STRATEGA !!
Alle 11.45 arriva anche l'impressionante carovana tedesca e' un tripudio,i panzer sono perfettamente organizzati con bici al seguito,pettorine manuale di viaggio con cartine stradali e punto ristoro. wurstel ,pane nero, formaggio,......ma niente birre!!Devono correre.
Baci ed abbracci con tutti, ma soprattutto calorose strette con chi abbiamo conosciuto meglio nel nostro soggiorno tedesco e e nelle giornate sondriesi.
A questo fatidico appunatmento non ha voluto mancare la presidentessa della UILDM, Mariella che si e' fatta trovare sul piazzale dell'Ospizio per il suo saluto ed incoraggiamento alla corsa,forse e' piu' forte di noi!!
12.30 la carovana si avvia verso la Germania,ora e' tutto in mano del Delvo',io,Gemmi , Dusci e Piero andiamo a Livigno a  fare gasolio ,polenta e cervo e acquistare il sensual profumo per la fashion Vittoria.........ma prima di partire sentiamo bussare al finestrino del pulmino. e' la Frau tedesca a cui ho omaggiato i fiori,vuol sapere il mio nome,io domando il suo Kristine risponde, super bacio e appuntamento a Sindelfingen 2014.
L'unica nota stonata della giornata e' stata l'assenza del nostro presidente Graziano,anima e cuore del 2002 marathon club,che per impegni di lavoro ha dovuto rinunciare a questa festa,ma che senz'altro ha sofferto piu di noi il non aver potuto partecipare.
ciao a tutti
fabio giusto

Era già tutto pronto, tutto magistralmente organizzato dal nostro splendido gruppo coordinato in questa iniziativa da Paolo Delvò... ero già pronto psicologicamente e fisicamente a partecipare alla prima frazione della staffetta. (Si, solo la prima...perchè in questi giorni è meglio rimanere nelle vicinanze della moglie...oramai manca poco...)
Mi avevano anche lasciato la tratta più bella... quella sul passo del Bernina.
Ero già tutto gasato... le previsioni meteo mettevano tempo splendido...
Già da qualche giorno mi vedevo in coppia con Fabio, con la nostra smagliante divisa bianco arancio svettare sorridenti incontro ai tedeschi...
E tutto questo, proprio ieri pomeriggio è andato a p....!?x!x!!? ...pallino...
Per motivi di lavoro oggi sono stato "convocato" a Milano...
Confesso che stanotte...un po' per il mascalzone nella pancia della moglie che dava calci a tutto spiano... e un po' per il pensiero del Bernina con il Fabio...mi son ritrovato alle 4 sveglio nel letto... e per un attimo ho pensato di venire a trovarvi in piazza a Sondrio!
Durante tutto il giorno son rimasto con il pensiero fisso su di voi...e mi ha fatto piacere ricevere i vostri aggiornamenti via sms, telefono...
Ora sono le 21.30 e sono appena tornato dal grigiore Milanese e, guardando le foto del Peppo posso dire di aver rivissuto almeno parte delle vostre emozioni.
Un grosso "In bocca al lupo" per chi sta proseguendo (e si starà divertendo come un matto!!) nella staffetta...e mi raccomando! Come ci ha ammonito giustamente Delvò...la gara con i tedeschi...non consiste nell'arrivare prima di loro!!! (Vince chi beve più birre!!)
Un abbacchiato...President

 

Condividi su:

Deli.cio.us    Digg    reddit    Facebook    StumbleUpon    Newsvine
Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Giugno 2013 21:23
 

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.