Mercoledì 21 Agosto 2019
Maratona di Roma PDF Stampa E-mail
Domenica 22 Marzo 2015 15:30

GRANDE Ale...piano piano,zitta zitta,senza tanti tamtam la mia sorellina si è corsa una piovosa e freddina maratona di Roma,portata a termine in 4 05 con il suo coach Giovanni Mauro che con metodo e costanza l'ha allenata in questi mesi.Chi ha corso anche solo una maratona lo sa:piu' importanti delle gambe è la testa...se crolla quella sei finito.E Ale ha dato prova di averla bene...Grandi anche gli altri nostri atleti Marathon che hanno concluso in ottimi tempi...Alla prossima....


Enrica Maselli



ROMA 2015: l’avventura inizia alcuni mesi fa quando quasi per gioco concordo con Giovanni Mauro di correre insieme la maratona di Roma. Il gioco è poi divenuto realtà quando sono iniziati (almeno per me) gli allenamenti veri, quelli tosti (per intenderci corri, mangia e bevi anche quando non ne hai voglia!!!!) capaci, a distanza di circa 3 mesi, di portarmi al traguardo in 04:05:26.


Roma è un palcoscenico meraviglioso per correre (trovarsi davanti S. Pietro non ha eguali!!!), peccato per la pioggia e per l’aria fredda che mai avrei pensato di trovare a Roma.


Gara percorsa interamente sotto la guida attenta ed impeccabile di Giovanni (che per seguire me ha corso a rallentatore!!!) che ci ha sempre creduto incitandomi fino alla fine anche quando, già prima del 30° km, ho dato segni di cedimento rallentando notevolmente il ritmo recuperato poi nella seconda parte della gara.


Tante le emozioni provate e la consapevolezza, col senno di poi e a mente fresca ripercorrendo i momenti di gara, di poter migliorare moltissime cose prima fra tutte l’allenamento mentale che purtroppo continua a giocarmi brutti scherzi. La testa trasforma l’atleta, se la perdi in gara è finita.


Per fortuna ho avuto sempre al mio fianco il mio coach che non è stato per me solo gambe e fiato è stato prima di tutto testa nel senso che non mi ha mai mollata neppure per un secondo e mi ha incitata fino all’ultimo km aiutandomi a tagliare il traguardo in un tempo che mai avrei sperato di poter fare: Roma in poco più di 4 ore!!!!


Grazie Giò, mitico compagno di gara e coach d’eccezione.


ROMA 2015: l’avventura inizia alcuni mesi fa quando quasi per gioco concordo con Giovanni Mauro di correre insieme la maratona di Roma. Il gioco è poi divenuto realtà quando sono iniziati (almeno per me) gli allenamenti veri, quelli tosti (per intenderci corri, mangia e bevi anche quando non ne hai voglia!!!!) capaci, a distanza di circa 3 mesi, di portarmi al traguardo in 04:05:26.
Roma è un palcoscenico meraviglioso per correre (trovarsi davanti S. Pietro non ha eguali!!!), peccato per la pioggia e per l’aria fredda che mai avrei pensato di trovare a Roma.
Gara percorsa interamente sotto la guida attenta ed impeccabile di Giovanni (che per seguire me ha corso a rallentatore!!!) che ci ha sempre creduto incitandomi fino alla fine anche quando, già prima del 30° km, ho dato segni di cedimento rallentando notevolmente il ritmo recuperato poi nella seconda parte della gara.
Tante le emozioni provate e la consapevolezza, col senno di poi e a mente fresca ripercorrendo i momenti di gara, di poter migliorare moltissime cose prima fra tutte l’allenamento mentale che purtroppo continua a giocarmi brutti scherzi. La testa trasforma l’atleta, se la perdi in gara è finita.
Per fortuna ho avuto sempre al mio fianco il mio coach che non è stato per me solo gambe e fiato è stato prima di tutto testa nel senso che non mi ha mai mollata neppure per un secondo e mi ha incitata fino all’ultimo km aiutandomi a tagliare il traguardo in un tempo che mai avrei sperato di poter fare: Roma in poco più di 4 ore!!!!
Grazie Giò, mitico compagno di gara e coach d’eccezione”.ROMA 2015: l’avventura inizia alcuni mesi fa quando quasi per gioco concordo con Giovanni Mauro di correre insieme la maratona di Roma. Il gioco è poi divenuto realtà quando sono iniziati (almeno per me) gli allenamenti veri, quelli tosti (per intenderci corri, mangia e bevi anche quando non ne hai voglia!!!!) capaci, a distanza di circa 3 mesi, di portarmi al traguardo in 04:05:26.Roma è un palcoscenico meraviglioso per correre (trovarsi davanti S. Pietro non ha eguali!!!), peccato per la pioggia e per l’aria fredda che mai avrei pensato di trovare a Roma.Gara percorsa interamente sotto la guida attenta ed impeccabile di Giovanni (che per seguire me ha corso a rallentatore!!!) che ci ha sempre creduto incitandomi fino alla fine anche quando, già prima del 30° km, ho dato segni di cedimento rallentando notevolmente il ritmo recuperato poi nella seconda parte della gara.Tante le emozioni provate e la consapevolezza, col senno di poi e a mente fresca ripercorrendo i momenti di gara, di poter migliorare moltissime cose prima fra tutte l’allenamento mentale che purtroppo continua a giocarmi brutti scherzi. La testa trasforma l’atleta, se la perdi in gara è finita.r fortuna ho avuto sempre al mio fianco il mio coach che non è stato per me solo gambe e fiato è stato prima di tutto testa nel senso che non mi ha mai mollata neppure per un secondo e mi ha incitata fino all’ultimo km aiutandomi a tagliare il traguardo in un tempo che mai avrei sperato di poter fare: Roma in poco più di 4 ore!!!!Grazie Giò, mitico compagno di gara e coach d’eccezione.

Alessandra Maselli


20150322072358


20150322072359


20150322072414

Condividi su:

Deli.cio.us    Digg    reddit    Facebook    StumbleUpon    Newsvine
Ultimo aggiornamento Martedì 24 Marzo 2015 13:32
 

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.