Martedì 11 Dicembre 2018
Cross della Bosca PDF Stampa E-mail
Scritto da Riccardo Dusci   
Lunedì 12 Marzo 2018 09:39
A Morbegno, in occasione del Cross della Bosca, finisce la stagione delle campestri. 
E' il primo anno che riesco a correre 4 gare con le chiodate, gare che mi piaciono molto.
Pochi chilometri, mediamente dai 5 ai 6, ritmi alti, anche se non si corre mai contro il tempo ma contro gli avversari.
Le campestri sono quindi sinonimo di agonismo, di fatica, di sofferenza, di condizioni atmosferiche spesso avverse, di terreni a volte impossibili.
Lo scorso novembre, quando ho ripreso ad allenarmi dopo lo stop di un mesetto, mi sono dato l'obbiettivo, per il 2018, di correre 3 mezze maratone (cosa mai fatta) e non c'è pianificazione migliore, in una preparazione per la mezza, che alternare una domenica il lungo ed una domenica un cross (o un corto veloce/medio).
Utilizzando le campestri come allenamenti, si mette "fieno in cascina" migliorando la potenza aerobica e la resistenza muscolare, a vantaggio delle gare primaverili e anche per il proseguo della stagione.
A Morbegno non ci siamo fatti mancare nulla di quanto sopra elencato.
Pioggia "come non ci fosse più un domani", freddo, vento, fango.
Visto il clima ostico decidiamo per un lungo riscaldamento da 5km, corso in compagnia dei ragazzi del CSI COLORINA Nicolò Paruscio, Stefano Pizzini, Gabriele Pizzini, Lorenzo Zamboni e Marco Petrelli.  
Gli amci/avversari di sempre erano tutti presenti (sono stato abbandonato solo dall'Architetto e dall'allievo Tiziano, con il quale mi alleno quotidianamente e che oggi ha deciso di riposare).
Dopo il "lancio", nella strada sotto l'argine, dobbiamo percorrere tre giri da 2km, di un tracciato diviso in due parti ben distinte. 1km corribile e veloce, anche se con fondo sconnesso e pieno di piccoli sassi fastidiosi sotto le chiodate, ed una seconda parte nella "leda dell'Adda" e nella pista di motocross, tra saliscendi, curve a gomito, radici e tanto fango.
Come sempre si parte a tuono, per non rimanere imbottigliati.
Dopo 500 mt. di corsa mi guardo attorno e vedo sempre le stesse facce.
Piombardi è in forma e nei tratti più duri mi da il cambio a tirare.
Pedro (2002 Marathon Club), "gasato" dall'ottima prestazione di Lecco, sputa sangue e non molla.
Visto che davanti a noi è lontano un gruppetto con diversi ragazzini 20enni, decido di fare corsa su Piombardi e sul gruppo che ci tallona.
All'ultimo giro, nel tratto corribile, cambio passo e supero Piombardi ma un grande Pedro ingrana la quinta e parte a missile.
Mancano ancora 2km all'arrivo ma non posso lasciarlo fuggire e mi attacco alla sua canotta MARATHON.
Faccio molta fatica a seguirlo e nel post gara, al bar Leone, l'amica Silvia mi farà presente che l'eccessiva fatica potrebbe anche essere data dai 4 spritz della sera prima!!!!!
Rimaniamo soli e mettiamo nel mirino i giovanotti là davanti che nel frattempo calano vistosamente l'andatura.
A 500 mt. dall'arrivo superiamo di slancio i giovincelli e finiamo sprintando con le ultime forze rimaste.
Un formidabile Pedro arriva al 30° posto assoluto (4° SM40) ed il sottoscritto 32° (2° SM50).
Come sempre ottima organizzazione del GS CSI MORBEGNO, guidato dal vulcanico ed instancabile Ruffo, coadiuvato dall'intera Società, dall'AVIS e dall'AIDO.

Condividi su:

Deli.cio.us    Digg    reddit    Facebook    StumbleUpon    Newsvine
 

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.