Trofeo Fanoni Stampa
Scritto da Fabio Giustolisi   
Mercoledì 03 Aprile 2019 07:09
25^ trofeo Fanoni, un grande traguardo raggiunto dalla vetreria, che anche quest'anno ci ha proposto
la propria corsa con l'apprezzatissimo ristoro finale e la preziosissima bottiglia di bollicine che sara' stappata
al momento opportuno, anche se c'e' chi l'ha gia' aperta per festeggiare la mamma.
Come mi ha suggerito l'amico Riccardo devo rivedere qualcosa nelle mie corse, perche' ultimamente mi sono
proprio rincoglionito: lo scorso anno alla Mezza dell'acqua ho sbagliato percorso e ieri mi sono presentato alla
spunta dei giudici Fidal col pettorale" montato al contrario sulla maglietta ". Figura da cioccolataio...
Trofeo Fanoni, corsa in montagna di 10.2 km e 400 m. di dislivello,niente di trascendentale,ma sempre impegnativa
e dispendiosa. Mauro Bertolina dell'alta Valtellina e Sara Asparini si aggiudicano la gara, con l'ottimo 3^ posto dell
nostra Silvia Vannuccini. L'abbondante presenza di Atleti Marathon ci ha permesso di vincere il premio per la squadra
piu' numerosa. Senz'altro una bella soddisfazione per il nostro Presidente.
Giornata ideale per correre, temperatura giusta, e condizioni perfette, siamo un bel gruppetto alla partenza, con molti
pretendenti alla vittoria, io ci arrivo con una discreta preparazione, corsa e sci alpinismo mi hanno portato in buona
condizione, anche se le sciate notturne con la combriccola Marathon hanno minato seriamente questa condizione.
Riesco a partire tranquillo,contrariamente al passato, dove mi facevo trascinare dal vortice iniziale,per poi soffrire
ad inizio salita; cosi appena la strada comincia a salire per Triasso macino bene e m trovo fra i miei simili, con Maurizio
Stefano ed Ivan della Polispotiva Albosaggia, faccio quasi tutta la corsa, l'Asparini, mio punto di riferimento, e' un po
avanti, seguita da mio fratello, che quest'anno va come un treno, ( e per la prima volta mi da' piu di un minuto,), io tallono
la Cucchi che lo scorso anno mi ha stracciato e la supero nella discesa che porta a Castione, spendo un po troppo in
questo frangente, per soffrire un po alla Ca' Bianca, davanti a casa di Alfio, poi mi riprendo nella discesa verso la Sassella.
La salita un po in affanno, ma poi il falsopiano verso l'arrivo permette di recuperare, faccio il giro del campo Coni in
scioltezza e chiudo con parecchi minuti di anticipo rispetto allo scorso anno.
Per me una bella gara, corsa con la testa, e con la voglia di fare bene, complimenti a mio fratello per la sua bella gara,
e a tutti noi Marathon per aver partecipato,soprattutto alle donne, molto numerose ed agguerrite.
Complimenti ad Amos e Claudio per la bella gara, e per l'ottimo ristoro, e per il clima di amicizia che questa manifestazione
sa infondere in tutti i partecipanti.
ciao a tutti
fabio giusto
2019_Trofeo_Fanoni
2019_Trofeo_Fanoni_2

Condividi su:

Deli.cio.us    Digg    reddit    Facebook    StumbleUpon    Newsvine