Maratona di Tokio Stampa
Scritto da Fabrizio Pulliero   
Lunedì 26 Febbraio 2018 11:38
Giornata coperta e fredda, 4gradi,.saremo piu' di 35000.una cinquantina nel gruppo di Born2run.
Colazione al sacco,pessima, ( mini panini con verdure,1biscotto,1 yogurt e 1 banana.
Organizzazione capillare Alle 8.30 nelle gabbie e dopo l'inno nipponico,alle 9.10 lo Start. Al 10 km 57'..mi va bene.
Non ci sono,o meglio ,non vedo i pace marker ( per me utili ). Al 16km ,1h.25' vado bene. A meta' corsa ,1h.59' incontro
due runners della Basilicata,mi affianco per 4/5 km,poi loro si abbeverano e ci perdiamo di vista. Ho recuperato quasi 2 '.
Sul percorso sento musica rock e suoni di tamburi,vedo moltissimi runners vestiti come nei " Manga ". Mi ricarico ogni 7/8 km.
Fa sempre un freddo cane, ma correndo e' sopportabile,nonostante la brezza di mare nelle costole. Al km 32, comincio a
considerare la possibilita' di stare sotto le 4 ore,vado a 5.50/km,mi impegno e per un 6/7 km scendo a 5.30.
Arrivo sul viale finale di un km prima dell'ingresso al parco imperiale,svolto a Sn e vedo il traguardo a 500 m.
E' fatta!! 3h59'50''.....Una canotta del 2002 Marathon club ha percorso le strade di Tokio!!!
Vi saluto da dove sorge il sole
Fabrizio Pulliero

Condividi su:

Deli.cio.us    Digg    reddit    Facebook    StumbleUpon    Newsvine